Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Lunedì, 03 Agosto 2020 10:07

"Non è fortuna. O forse sì?" In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Lewis Hamilton, non entra nella storia della F1 moderna, ne è parte integrante.

Certo con la sua ultima vittoria aggiunge qualcosa in più, a impreziosire i suoi già ricchi capitoli di Record.


Come un ingordo, Sabato conquista la sua NOVANTUNESIMA pole position. Roba da matti.
Domenica la partenza non è delle migliori, ma riesce comunque a essere in testa. Poi qualche Safety Car, il cambio gomme di conseguenza, tutto sembra essere la normale andatura dell’ennesimo gran premio vinto dal cannibale pilota Britannico.
Poi il colpo di scena, Bottas con una gomma evidentemente tagliata esce fuori pista ed è costretto a procedere ad andatura lenta, subito il sorpasso da parte di Verstappen e successivamente di tutto il gruppo. Alla Red Bull colgono l’occasione, vogliono il giro veloce, fermano Max e tentano l’ assalto.
Secondo colpo di scena, anche Hamilton ha una gomma dilaniata, Verstappen cerca di recuperare, ma in questo momento il Re Nero compie la magia. Mai fuori traiettoria, riesce a tenere un’ andatura che gli concede di acciuffare la vittoria, prima dell’arrivo di un arrembante Max. “Lucky Guy” affermano dal box Red Bull.

Hamilon
Di sicuro la fortuna c’è e c’è stata ad accompagnare Lewis in questa ennesima cavalcata trionfale, ma se pensassimo solo a quella, se davvero non riuscissimo a vedere la gestione magistrale della situazione, delle emozioni, o il suo riuscire a mantenere il sangue freddo.
Non saremmo appassionati di F1, ne di Motorsport.

WhatsApp Image 2020 08 03 at 01.49.52
Hamilton oggi ha dato, nuovamente, (qualora ve ne fosse il bisogno), dimostrazione della sua grandezza. Fortunato? Certamente, ma a guidare per mezzo giro con tre ruote, si è seduto lui, sua maestà Lewis Hamilton, tutto il resto è noia.

WhatsApp Image 2020 08 03 at 01.50.00

Letto 464 volte Ultima modifica il Domenica, 16 Maggio 2021 14:29

1 commento

  • Link al commento Andrea Mercoledì, 05 Agosto 2020 02:22 inviato da Andrea

    Io non chiamo fortuna il portare la macchina alla fine senza una gomma! Non chiamo "fortuna" averla desciappata per consumo all'ultimo giro!... Chiamo talento Cristallino aver fatto quelle traiettorie .... (perchè guardiamole bene.... le traiettorie erano le stesse da gomme nuove.... ovviamente le faceva più lente ma non si è limitato a portare a casa la macchina... l'ha fatto nel migliore dei modi).... chiamo talento cristallino essere sempre sul pezzo.... chiamo talento cristallino anche quando dopo tanti anni ti vorresti rilassare ma non lo fai... chiamo talento cristallino Luigino Hamilton... !!! Giù il Cappello!!!

    Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Se mi vogliono sono così, di certo non posso cambiare: perché io, di sentire dei cavalli che mi spingono la schiena, ne ho bisogno come dell’aria che respiro